Profilo Facebook di Arcangelo Scattaglia Twitter di Arcangelo Scattaglia Profilo Linkedin di Arcangelo Scattaglia Tumblr di Arcangelo Scattaglia Pinterese di Arcangelo Scattaglia Instagram di Arcangelo Scattaglia Feed
Informativa sulla Privacy

Ucronìa.it

You can believe anything you want. The universe is not obligated to keep a straight face.

Primo Maggio

Posted By on maggio 4, 2009 in Senza categoria | 0 comments

Tre giorni di vacanza erano esattamente cio’ di cui avevo bisogno. Il week-end lungo del primo maggio in Umbria a vedere i bellissimi aquiloni di Castiglione del Lago con una puntatina a Firenze e ad Arezzo. Non ero mai stato a Firenze prima e, francamente, non solo pensavo fosse molto piu’ bella, non mi aspettavo minimamente di imbattermi in tutte quelle barriere architettoniche, in una viabilita’ vergognosa, aree di sosta sottodimensionate e malsegnalate e un servizio di TPL (deformazione professionale) tutt’altro che invidiabile. In tutta la citta’ non c’era un bagno pubblico funzionante per non parlare di posti dove cambiare il pupo. Comunque nonostante le scalinate con il passeggino in spalla, anche quella a Firenze e’ stata una bella giornata, fra l’altro con un sole quasi estivo, giravo con la t-shirt di Doraemon 😉

Al di la di ogni aspettativa, poi, la passeggiata ad Arezzo, bellissima piccola citta’, con un immenso mercato dell’antiquariato. Ma il piatto forte della vacanzina e’ stata sicuramente, per me, la parte enogastronomica. Ho mangiato da dio in due ristoranti di Castiglione del Lago e ho fatto una piccola scorta di salami e prosciutti “fatti in casa” da una piccola macelleria/salumeria dove ero già stato un paio di anni fa, niente a che vedere con le norcinerie “commerciali” di cui e’ disseminata l’Umbria.

Piccola curiosita’, in questi giorni sono entrato e uscito dall’autostrada una quindicina di volte e tutte le volte c’era, ovviamente, coda al casello, dappertutto tranne che nella corsia blu, quella del pagamento con le carte… in pratica saltavo la coda e passavo il casello senza aspettare un istante… italiani, che gente strana!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.