Profilo Facebook di Arcangelo Scattaglia Twitter di Arcangelo Scattaglia Profilo Linkedin di Arcangelo Scattaglia Tumblr di Arcangelo Scattaglia Pinterese di Arcangelo Scattaglia Instagram di Arcangelo Scattaglia Feed
Informativa sulla Privacy

Ucronìa.it

You can believe anything you want. The universe is not obligated to keep a straight face.

Super Sentai for dummies

Posted By on gennaio 5, 2014 in anime, ucronia | 2 comments

Tutti, più o meno, siamo incappati in un episodio dei Power Rangers, tutti abbiamo riconosciuto il taglio di una produzione giapponese nonostante gli attori non abbiano gli occhi a mandorla e molti sanno, certamente, che Power Rangers non è altro che il nome di un brand legato a varie serie televisive prodotte dalla Saban Entertainment (oggi acquisita dalla Disney) e basate sulle serie giapponesi Super Sentai unendo insieme parti del telefilm originale con nuove produzioni realizzate  con attori americani e con trame leggermente differenti per andare in contro ad un pubblico più occidentale.

 

Super Sentai

Oggi parleremo proprio dei Super Sentai, un sottogenere di quello che si definisce Tokusatsu  letteralmente “effetti speciali” che è il genere di film e serie tv ad argomento fantascientifico/fantasy, come possono essere i film kaiju  tipo Godzilla o come Ultraman e Kamen Raider. I Super Sentai,  creati da Shotaro Ishinomori,  sono, in pratica, delle squadre di difesa composte tipicamente da cinque elementi, a ognuno dei quali è associato un colore diverso, che lottano per la pace del mondo contro minacce aliene e in generale contro le forze del male, utilizzando o meno, nella loro missione, mecha da combattimento di supporto.

 

Kaizoku Sentai GokaigerLa prima serie definita Super Sentai risale al 1975 e si intitola Himitsu Sentai Goranger  e, passando, per esempio, da Kyōryū sentai Juranger, del 1992,  da cui è tratta la prima stagione di Mighty Morphin Power Rangers, sono state prodotte oltre 35 serie, trasmesse per lo più sulla rete televisiva TV Asahi.

 

Ognuna delle serie Super Sentai è autoconclusiva e non fa riferimento alle altre, anche se in molti speciali e film per la TV ci sono vari cross-over. In  Kaizoku Sentai Gokaiger, addirittura, la squadra è formata da pirati provenienti da un altro pianeta che vagano alla ricerca del più grande tesoro dell’universo e che giunti sulla Terra si trovano a scontrarsi con i Zanghiak usando delle RangerKeys MMPR_Dinozord_Megazord(pupazzetti a forma di Super Sentai) che gli permettono di assumere le sembianze e i poteri delle trentaquattro squadre di Super Sentai che li hanno preceduti

 

A questo punto sorge spontanea la domanda: come fare a seguire, nel nostro paese, le serie originali? Beh, in attesa che qualche produttore dotato di coraggio decida che valga la pena importarle in Italia, creando magari fra le centinaia di canali inutili del digitale terrestre un canale dedicato proprio ai  Tokusatsu e magari alle gravure idol  (altro argomento su cui torneremo presto), è possibile seguire i Super Sentai grazie al lavoro di volontari che si stanno occupando di realizzarne i sottotitoli in italiano come ad esempio The Crow Ita Fansub, un gruppo di ragazzi di cui presto torneremo a parlare ma che, intanto, ricordo, stanno cercando collaboratori per le traduzioni.

 

Bene vi lascio, dunque, con un piccolo video-tributo alle 35 serie Super Sentai trasmesse negli ultimi 40 anni

 

2 Comments

  1. Angelo 5 gennaio 2014

    Dal momento che i flame mi annoiano terribilmente vi invito ad andare a scazzarvi su Facebook

    • Sentaifan 5 gennaio 2014

      Nessun flame, era un semplice consiglio all’autrice di questo articolo.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Mao Ichimichi | Ucronìa.it - […] a parlare di Super Sentai e già che ci siamo parliamo pure di gravure idol. Per semplificare, magari approfondirò…
  2. Intervista a The Crows Ita Fansub | Ucronìa.it - […] a parlare di Super Sentai e già che ci siamo parliamo pure di gravure idol. Per semplificare, magari approfondirò…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.