Profilo Facebook di Arcangelo Scattaglia Twitter di Arcangelo Scattaglia Profilo Linkedin di Arcangelo Scattaglia Tumblr di Arcangelo Scattaglia Pinterese di Arcangelo Scattaglia Instagram di Arcangelo Scattaglia Feed
Informativa sulla Privacy

Ucronìa.it

You can believe anything you want. The universe is not obligated to keep a straight face.

Il kamikaze depresso

Posted By on luglio 20, 2016 in blog | 0 comments

Uno prende un camion e si lancia contro la folla ammassata a guardare i fuochi d’artificio e, al grido di Allahu Akbar,  ti fa fuori un’ottantina di persone prima di finire ammazzato dai colpi di pistola della polizia e tu che guardi lo spettacolo  in TV pensi: <<cazzo un’altro attentato dell’ISIS>> per poi scoprire che con tutta probabilità il povero stronzo ha fatto tutto da solo e cominci a chiederti: <<è il terrorismo che fa gli attentati o gli attentati che fanno il terrorismo?>>

kamikaze-isis-733893No, perché pare una stronzata ma quante volte, in un momento di depressione avete desiderato di farla finita e poi vi siete detti: <<beh, però non è colpa mia se il mondo è una merda, se devo morire mi porterò dietro il più alto numero di persone possibile>>, magari avete pure fantasticato su una possibile strage kamikaze ma alla fine non ne avete fatto nulla (anche perché se l’aveste fatto non sareste certo qui a leggere). Come? Non vi è mai capitato? Mah allora sarò io malato… ma se vi fosse capitato? E se magari, in quel momento, aveste potuto fare affidamento su una qualche ideologia più o meno malata che preveda la cancellazione dal male del mondo mediante la conquista da parte vostra e di chi, come voi, ha subito, una, dieci, cento ingiustizie e pensa, a ragione o a torto, che la corruzione, il malaffare, il capitalismo, le diseguaglianze sociale vadano cancellate col fuoco? Un pensiero fisso, un sistema culturale e ideologico che non fa una piega, dove c’è solo il bianco e il nero, la ragione e il torto, un sistema dove voi siete la ragione e ve lo ripete, ve lo fa ripetere ogni giorno, ogni ora, ogni momento fino a trasformarvi in quella fiamma al calor bianco che tutto purifica.

Non sto giustificando il terrorismo e nemmeno quel povero stronzo che ha tinto del rosso del sangue di innocenti il lungomare di Nizza, mi sto solo chiedendo se, in circostanze diverse, il povero stronzo potrebbe diventare qualcuno fra voi, qualcuno che magari,  in questo momento, mi sta accusando di eccessivo buonismo, qualunque cosa significhi nel suo cervello di analfabeta funzionale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.