• g+
  • Tumblr
  • Youtube
  • Linkedin
  • Instagram
  • About.me
  • Ucronìa.it Feed
Ucronìa.it

pubblicità

Il venticello del cambiamento

Fino a qualche mese fa il leader del partito con il maggior numero di consensi in italia era il proprietario di uno fra i più grandi imperi della comunicazione a livello mondiale(1), oggi finalmente le cose sono cambiate: il partito con la maggiore crescita di consensi(2) uscito da queste elezioni amministrative, infatti, sarebbe controllato da una piccola società di comunicazione o almeno è così se sono vere le parole di Valentino Tavolazzi, eretico del M5S, che dopo essere stato contattato dal neo-sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, per il ruolo di DG al comune emiliano ed essere stato sconfessato pubblicamente dallo stesso Beppe Grillo, afferma:

 «È stato Pizzarotti a contattarmi. Non riconosco Grillo in quel post bugiardo. Qualcuno ha perso il controllo. Il movimento è nostro, non di Casaleggio»

A prescindere da ogni altra considerazione  l’episodio di Tavolazzi, insieme ad altre polemiche susseguitesi sia a Parma che in altri comuni, ora governati da esponenti del M5S, dimostrano, se ancora ce ne fosse bisogno, che la politica non la fanno le idee o la partecipazione ma le persone che queste idee sono chiamate a rappresentare e che se, dopo nemmeno cinque giorni dal responso delle urne, si finisce invischiati nel solito teatrino delle contese mediatiche per questioni squisitamente partitiche vuol dire solo che la democrazia continua ad essere un sistema di governo a dir poco imperfetto e che è ora di usare la bio wash ball per ripulire il sistema senza fare uso di detersivi.

(1) e se, come credo, qualcuno si sta per approcciare al Popolo di Internet (occhio al nome del nuovo partito ;-)) col giusto linguaggio non è detto che le cose non possano ritornare ad essere come pochi mesi fa

(2) va considerato ovviamente il voto di protesta e l’astensionismo ma l’affermazione dell’approccio populista del M5S alla politica, col suo richiamo all’impraticabile concetto di democrazia partecipata, è innegabile

Tributo a Ucronìa.it (4)

Eccoci al quarto capitolo della saga dei tributi a Ucronìa.it. Tutto è iniziato i primi dell’anno con le foto inviate per e-mail da una ragazza che mostrava le sue tette  con su scritto Ucronìa.it. seguito dall’emoticon di un sorriso. Da allora mi sono arrivate varie foto simili da altre due ragazze che ho pubblicato.

La voce deve essersi sparsa perché nelle ultime settimane è arrivato di tutto. Molte immagini malamente ripassate a Photoshop ma anche alcune foto vere ma, diciamo, impubblicabili e qualche numero di telefono :-). Questa è la volta di Alessia, che ringrazio, che si mostra in bikini col suo splendido sorriso :-)

Riepilogando:

Tributo a Ucronìa.it
Tributo a Ucronìa.it (2)
Tributo a Ucronìa.it (3)

Tributo a Ucronìa.it (3)

OK, posso dire di avere dei lettori con ottime qualità. Per la terza volta sono orgoglioso di ospitare un “singolare” tributo a questo blog.  Nella posta di questa mattina ho trovato la mail di Mika ragazza simpaticissima e, a quel che si vede, molto bella. Mika è una studentessa di 23 anni  che si definisce un po’ geek e che afferma di leggere le mie cazzate e mi dice che, dopo aver visto i due post simili a questo, le piacerebbe che  le sue foto fossero  pubblicate qui sopra. Mah, rimango ancora una volta senza parole. Grazie Mika.

P.S. Bah magari c’è qualcuno che si diverte a farmi questi scherzi, però anche questa volta non mi sembra un fotomontaggio :-)

Tributo a Ucronìa.it (2)

OK, quasi quasi apro un contest!

Dopo la signorina, che per allietare il rientro dalle festività natalizie, ci aveva deliziato con le sue grazie dedicandole a questo blog, ecco che un’altra ragazza “si concede” per la causa. :-)

Ora, sarà che in questo sito, cominciano ad esserci troppe tette e di ciò iniziano a soffrirne un po’ anche le chiavi di ricerca, resta il fatto che l’argomento rimane personalmente molto affascinante; non solo non posso esimermi, dunque, dall’accontentare l’esplicita richiesta di pubblicazione della dolce signorina Acquarion, ma la ringrazio per essersi così prestata a quello che rischia di diventare un gioco estremamente divertente(*)

Non rimane, quindi, che ringraziare, le simpatiche anonime(ovviamente) ammiratrici di questo blog per il delizioso contributo.

(*) gli exif sembrerebbero suggerire l’uso di un software di fotoritocco, se di fotomontaggio si tratta, però, è fatto davvero bene e la risoluzione delle foto è altissima, persino più alta di quelle pubblicate; credo, quindi, che le immagini siano state solo ritagliate per togliere il viso :-)

Archivi


I più letti