Che schifo sta diventando questo paese. L’altro giorno in una piscina di Verona si presenta una signora musulmana con un costume integrale che le copriva il corpo dai capelli alle caviglie seguendo gli usi, le tradizioni e i dettami della sua religione. La signora che giocava nella vasca con i suoi bambini è stata avvicinata dal gestore che le ha chiesto di mostrarle l’etichetta del suo abito per dimostrare che fosse un costume da bagno; dando una lezione di civiltà a tutti i presenti la donna, senza fare scenate, ha radunato i suoi bambini ed è andata via facendo perdere le sue tracce. Ovviamente tutto ciò ha scatenato il solito dibattito politico fra raglianti e stupidi razzisti e idioti ciarlanti ipocriti senza ovviamente generare nulla di sensato. La cosa vergognosa tuttavia è che la motivazione dell’atteggiamento del gestore sarebbe stata la protesta di alcune mamme relativa al vestito della donna musulmana (fra l’altro azzurro) che avrebbe spaventavo i bambini, povere anime innocenti. A questo punto non posso fare a meno di domandarmi se sia più spaventoso per un bambino un corpo di donna fasciato con un abito azzurro o quello schifo che si vede sulle spiagge nostrane… corpi di donna flaccidi, inguantati in costumi da bagno osceni mostrati senza pudore per l’estetica. E dire che ci si abitua a tutto, eh! Tutte le volte che vado in vacanza in Francia, ho bisogno di tempo per riadattarmi. In confronto all’aspetto e alla cura del proprio corpo delle donne francesi(almeno in alcune zone) le donne italiane sembrano TUTTE delle orrende cozze pelose che andrebbero coperte a prescindere dalla religione.
Ad ogni modo quando leggo certe notizie non riesco a fare a meno di chiedermi come mai in un paese che si definisce libero si devono imporre determinati costumi limitando di fatto la libertà di persone che, alla fine dei conti, non avrebbero in nessun modo intaccato la nostra libertà, di che cosa si ha paura? Ma ci si rende conto che ogni nostro comportamento volto a ledere la liberta degli individui, sia pure una libertà che noi non condividiamo, ci porta inesorabilmente ad intraprendere un percorso il cui punto di arrivo è esattamente quello che con i nostri comportamenti cerchiamo di combattere? Ma perchè siamo così stupidamente ipocriti, che male vi ha fatto quella donna? A tutte queste domande purtroppo l’unica risposta che si riesce ad ottenere è:- ma tu lo sai che se fossi nel loro paese tua moglie dovrebbe indossare lo chador?- considerando che a lavare la testa agli asini si sprecano acqua e sapone e assodato che mia moglie con lo chador è ancora più bella, non mi resta che sdraiarmi, qui su questo divano, per vedere come andrà a finire che a stare ad aspettare alla riva del fiume con questo caldo non mi va.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.