Estate, caldo tropicale, afa, costumi da bagno…
Strano periodo quello in cui gli stessi che parlano del caro euro affermano che ci sono le code in autostrada mentre tutti quanti vanno in giro con le pinne, il fucile e gli occhiali a farsi centinaia di chilometri fino al litorale meno inquinato più vicino che tanto conviene più che prendere un gelato.

L’abitudine pero’ vale più della realtà, il mondo si ferma senza motivo alcuno, la gente rallenta e in ricordo di tempi andati chiudono i negozi ma le città sono piene, tanto ci sono gli ipermercati anche la domenica e ci si consola con la sagra del cazzabbubbolo in provincia che poi i ristoratori con la margherita a sei euro si incazzano per la concorrenza sleale.

Come cambia in fretta il mondo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.