Il 7 aprile 1979 va in onda in Giappone per la prima volta la serie TV Kidō Senshi Gandamu che giungerà in Italia un anno dopo con il titolo Mobile Suit Gundam. Gundam rompe un po’ con le serie robotiche precedenti, da Mazinger in poi e, il suo creatore, Yoshiyuki Tomino, ai giganti robot invulnerabili e con trame non sempre verosimili sostituisce i mobile suit, vere macchine da combattimento come può esserlo un carro armato o un cacciabombardiere.
Per ricordare il trentesimo anniversario da quella prima messa in onda, a Tokyo, nel parco Shiokaze si sta realizzando una nuova statua a grandezza naturale del primo Gundam RX-78 dopo il monumento in bronzo installato nel 2008 alla stazione dei treni di Kamiigusa.
La nuova riproduzione sarà fedele all’originale nelle dimensioni e nei colori, alta 18 metri, sarà visitabile gratuitamente da luglio ad agosto 2009, se qualcuno ha in programma di fare le vacanze in Giappone…

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] della Bandai di riprodurre una statua a grandezza naturale di Gundam Rx78 di cui avevo parlato qui. Il mecha alto 18 metri verrà esposto gratuitamente al Parco Shiokaze nei mesi di luglio e agosto. […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.