Space Shuttle Orbiter

Space Shuttle OrbiterE’ stato rinviato il lancio dell’Atlantis per un problema ad un sensore di pressione dell’idrogeno dei serbatoi esterni, dovrebbe portare su il modulo Columbus un laboratorio scentifico per la ISS sviluppato dall’ESA. Non ero ancora nato per vivere i tempi della corsa allo spazio e sopratutto per guardare la mitica diretta dello sbarco dell’uomo sulla Luna ma ho seguito fino ad oggi il programma Space Shuttle dal’STS-1 col primo volo del Columbia nel 1981 fino ad oggi passando per il disastro del Challenger del 1986 che colpì me bambino molto più dell’esplosione del reattore nucleare a Chernobyl di pochi mesi dopo. Ricordo di aver raccolto tutti i ritagli di giornale dell’epoca, dovrei anche averli da qualche parte… Fu un brutto colpo quell’incidente proprio quando lo Shuttle sembrava aver risvegliato la corsa allo spazio. Adoro quel vecchio ferro da stiro spaziale, l’idea di una navetta riutilizzabile in più missioni e non un modulo usa e getta e le due configurazioni diverse per il decollo e il rientro mi hanno da sempre colpito e ci sono rimasto molto male quando ho mancato il “Return to flight” del 2005, dopo lo stop per l’incidente al Columbia, per pochi giorni ma purtroppo non potevo rinviare il viaggio in Florida.
Vabbè se tutto va bene mi guardo domani il lancio dell’Atlantis in TV visto che ormai gli Shuttle hanno i giorni contati dato che pare andranno in pensione nel 2010 sostituiti dall’Orion.

2 commenti
    • Angelo
      Angelo dice:

      Praticamente vola da solo, dopo un po’ che ci fai pratica gli fai fare quasi tutto ciò che vuoi; è solo un po’ “nervoso” quando è troppo carico. Io lo faccio volare attorno al mio bimbo seduto sul letto e lui come King Kong cerca di abbattere l’elicottero.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.