Sopravvivere alle feste è stato come combattere l’intera campagna di Unreal Tournment tutta d’un fiato in modalità Deathmatch ed entrambe le cose le ho fatte negli ultimi due giorni. Il gioco, se pur vecchio, l’ho preso usato per la Ps2 a 5 euro, i parenti a cui sopravvivere per la pasqua ce li avevo già. Un vero tour de force, corri di qua corri di la, mi sembrava di essere una trottola. Ma che cazzo non si possono accontentare di un sms, che ormai fatico a mandare pure quelli. Pierpaolo, poi, è quello che ne ha “risentito” di più, sballottato fra un nonno e una zia gli sembrava di essere a Disneyland e adesso e qui nel suo “recinto”, eccitato manco avesse cinque anni e fosse la notte di natale, che lascia un gioco per prenderne un altro in un tripudio di gridolini; ho terrore per la notte che si approssima.
Leggevo un paio di articoli sul risparmio energetico in generale. In uno si fa menzione della famosa lucina dello stand-by di tv e altri ammenicoli, che se spenta farebbe risparmiare non so bene quanta enrgia elettrica, tanto che si sono inventati sistemi telecomandati per togliere la corrente a tutti gli apparecchi; questo è un classico esempio di “risparmio” che tende a cambiare il mio stile di vita e che dunque stento ad accettare(vedi La Fine di un’era). A parte che non sono affatto convinto che i calcoli sul risparmio presunto derivante dalla disattivazione dello stand-by siano veritieri è probabile che il gioco (sia in termini di costo economico che di impatto ambientale) valga la candela della comodità di poter attivare e disattvare sistemi da remoto… non è questo il modo di ridurre i consumi energetici.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.