Ci sono delle cose che per quanto possano essere giuste mi danno fastidio. Vado in farmacia per comprare degli antibiotici visto che da un paio di giorni l’influenza ha deciso di colpire e ne approfitto per richiedere una confezione di Nimesulide e scopro che adesso, per il farmaco, è obbligatoria la prescrizione medica. Alla mia faccia stupita, la farmacista, quasi imbarazzata, mi dice che se ne faceva un uso smodato e che il Ministero della Salute ha deciso in tal senso. In effetti ricordo una polemica dei mesi scorsi sul ritiro dal mercato della molecola che assunta in forti dosi farebbe male al fegato. Pazienza, però fino a un paio d’anni fa, quando soffrivo di costanti dolorosi mal di denti, il Nimesulide era praticamente l’unica cosa che mi tenesse in piedi(e non ho problemi al fegato). Sarà anche giusto così, però quando mi si impedisce per decreto, come in questo caso, di fare qualsiasi cosa mi viene come un groppo allo stomaco… ma forse è solo l’influenza.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.