No no non c’entra niente il buon Prodi, voglio parlare proprio del prezzo del salume. Quante volte mi sarà capitato di passare davanti ad una salumeria, un piccolo negozietto vecchio stile che vende salumi e poco altro, sentire da fuori il profumo irresistibile della mortadella, e desiderare ardentemente un panino? Oggi però riflettevo sul prezzo. Sono uscito per andare in macelleria, ok lo ammetto frequento una macelleria fighetta, sembra quasi una boutique, però vende carne di ottima qualità e specialità di carne: involtini, carne panata in mille modi e tante altre cose che uno potrebbe sicuramente farsi a casa risparmiando, ad averne il tempo… dicevo sono andato in macelleria che, essendo fighetta, vende anche salumi, in particolare provenienti da Norcia et similia (ma anche salumi classici) e vini; mentre aspettavo il mio turno per comprare della carne da mangiare a carpaccio questa sera (yum buona) guardavo il prezzo dei salumi, la mortadella più scarsa costava 18€ al Kg contro 22€ al Kg del prosciutto crudo “nazionale”. Io sono cresciuto con la convinzione che la mortadella fosse il salume più economico e ricordo distintamente quando costava 7.000 Lire al Kg contro le 20.000 Lire al Kg del prosciutto crudo più scarso. Come e perchè diavolo è successo, mi sto chiedendo, che la mortadella abbia quasi triplicato il suo valore rispetto agli altri salumi?

2 commenti
  1. Dav
    Dav dice:

    Oggi (marzo 2011) a Bologna la mortadella al supermercato costa 16 euro. Il prosciutto nazionale costa 15. Non ci sono più le mortadelle di una volta!!!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.