Molto risalto fra le notizie di oggi la dichiarazione della “premiér dame” Carla Bruni circa le battute del nostro amato S.B. a proposito degli effetti dei raggi UV sulla melanina del neoeletto presidente degli Stati Uniti.
In sostanza Carla Bruni dice che in certi momenti lei è contenta di non essere più cittadina italiana.
Ora di questa storia è interessante leggere i commenti dal più autorevole, quello del presidente emerito Francesco Cossiga, che afferma che gli italiani sono contenti che Carla Bruni abbia cambiato nazionalità (quanto meno parlasse per lui) ai commenti delle persone comuni, dove si va dal classico malcelato risentimento per i francesi a un logoro nazionalismo da stadio passando per coloro che ogni parola contro S.B. è una bestemmia.
Mah… per quanto mi riguarda Carla Bruni è una gran bella donna ma una pessima cantante e devo dire ch non è il mio tipo ma devo ammettere che a volte vorrei anche io andare via dall’Italia, non tanto per le discutibili battute di S.B. quanto per il fatto che ogni giorno che passa questo è un paese sempre più alla deriva guidato da dilettanti a tutti i livelli dalla politica, alla magistratura, dall’università fino all’economia. Ad ogni modo la cosa più divertente di tutto ciò è che Carla Bruni non parla, non può parlare a titolo personale, un sua dichiarazione non può prescindere dal fatto di essere la premiér dame e dunque non può non essere approvata dall’Eliseo; voglio dire in pratica che Sakozy ha usato Carla per mandare indirettamente un messaggio a S.B. e di questo nessuno sembra rendersi ancra conto… mah.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.