Su giornali e siti web leggo in questi giorni la notizia che 20 anni fa sarebbe nata Internet, confondendola come al solito con Internet Explorer. La nascita di Intenet può farsi risalire tranquillamente alla rete militare Arpanet negli anni ’60, altro che venti anni, anche se è nella RFC65 del dicembre 1975, relativa alle specifiche del protocollo TCP, che compare per la prima volta il termine Internet (non usato come sostantivo). Che cos’è Internet, in realtà? Detto molto semplicemente e senza voler entrare nel merito di questioni etimologiche si può tranquillamente definire Internet l’unica rete di computer mondiale ad accesso pubblico. Cosa nasce venti anni fa, invece? Il 13 marzo del 1989, al Cern, il fisico Tim Berners-Lee pubblica un documento, “Information Management: A Proposal”, in cui, sostanzialmente, vengono gettate le basi per uno standard di comunicazione ipertestuale fra sistemi diversi, che doveva, nelle intenzioni servire a comunicare i dati provenienti dall’Acceleratore di Particelle del Cern agli scienziati di tutto il mondo, che utilizzavano computer diversi e diversi sistemi operativi. Un paio d’anni dopo, dallo sviluppo di quel documento sempre Tim Berners-Lee diede vita al primo server web(nella foto) e al primo sito Internet. Di fatto Berners-Lee non ha inventato nulla, studi su sistemi di comunicazione ipertestuali andavano avanti dagli anni ’40 anche se ha avuto il grande merito dell’idea di applicare questo concetto alla rete Internet (ma non era questo lo scopo del progetto iniziale) e il buon gusto di non chiederne i diritti d’autore. Ad ogni modo dal 1993 esiste un nuovo servizio Internet, il World Wide Web (WWW) che ha fatto la fortuna di questo strumento di comunicazione. Quando si parla di Intenet, dunque, è bene sempre ricordarlo, stiamo parlando di qualcosa di ben più grande e complesso di un semplice standard di comunicazione, il “WWW” è solo un servizio, come lo è Usenet, la Posta Elettronica o Skype. Quindi Buon Compleanno World Wide Web.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.