Spettacolare lancio notturno del vettore Delta II per portare nello spazio il telescopio spaziale Kepler. L’idea è quella di mettere in orbita eliocentrica, con un periodo di 372 giorni, un satellite con a bordo un grande telescopio, Kepler appunto, per tentare di osservare senza la rifrazione dell’atmosfera terrestre il passaggio di pianeti extrasolari davanti ai loro astri. L’obiettivo dichiarato è quello di individuare pianeti, potenzialmente abitabili, corpi celesti, cioè, alla giusta distanza dalla propria stella per poter avere acqua allo stato liquido ed essere culla potenziale per la vita. L’impresa è estremamente interessante e la missione, che durerà almeno quattro anni, si propone di osservare oltre 100.000 stelle nella costellazione del Cigno. Tutti i dettagli della missione, come sempre, sono presenti sul sito della NASA

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.