Domani è l’8 marzo, Festa della Donna, e SE NON ORA, QUANDO pubblicare questo articolo?  (Il giorno della Festa della Mamma, ovviamente, ma non potevo aspettare fino a maggio)

Domani ci saranno manifestazioni in tutta italia, le donne torneranno in piazza a rivendicare di essere diverse da quello che la TV vuole far credere, manifesteranno per dimostrare che le donne italiane non sono le “olgettine” non sono disposte a svendere la propria dignità per una poltrona, per quattro soldi o per un pendaglio.

Tutto vero, tutto bello, però quando leggo certe cose… (ANSA del 6 marzo 2011)

Conversando con la mamma, lo scorso 9 gennaio, la ragazza, una delle ospiti alle feste di Arcore, spiega di essere “appena tornata a casa” e dice di essere “preoccupata per la salute di lui”.
La madre, invece, sembra preoccuparsi di altro: “Senti eeee quanto v’ha dato?”.
La figlia: “Cinque più quegli altri mille quindi, quindi sei”.
La madre è contenta: “Dici niente? Capito? eee poi che vi ha detto quando lui vi ripotrà vedere”.
Risposta: “Ce lo dirà lui”. La ragazza racconta di essere stata “una settimana (…) alcune sono arrivate martedì io mercoledì (…) mamma mia una cosa allucinante”. E ora è stanca: “Non ti puoi immaginare in che condizioni sono guarda (…) sono in condizioni pietose, pietose proprio (…) ora mi ci vorrà un mese perrr, ora quei, quei soldi che ho preso mi (…) serviranno per rimettermi a posto dopo questa settimana”.
La mamma fa due conti: “Sono dodici milioni”, di vecchie lire.
E la Toti: “Si ma no, non dire niente eé”.
La signora, quindi, la saluta: “Ti lascio perché ti devi, devi andare a riposare”.

Dalle migliaia di pagine di trascrizioni di intercettazioni telefoniche sul cosidetto Ruby-gate quelle pubblicate ieri sono  forse quelle più forti o almeno quelle che mi hanno più fatto pensare. Ma porca troia (qui c’azzecca davvero eh) va bene tutto e si può anche comprendere che alcune ragazze pensino che, tutto sommato, cercare una scorciatoia non sia poi così sbagliato, visto che siamo l’ultimo paese in Europa come tasso di occupazione femminile e consideranto che  il modello imposto dai media è quello che è. Ma le mamme? Mia nonna diceva di stare attendo perché le  donne sono tutte puttane, a me l’idea non è mai dispiaciuta però forse adesso si esagera.

Buona Festa della Donna.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.